Fandom

Idee per il Sindacato Studentesco In MOvimento Wiki

Idee Studentesche in Movimento

9pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Appello per l’Unità del sindacato studentesco** Modifica

Siamo studenti del Terzo Millennio che continuano a credere in un altro mondo forse sempre meno possibile,  ma mai cosi necessario come oggi. La situazione del nostro paese non è mai stata cosi grave e così preoccupante, mai l'Italia ci è sembrata cosi prossima ad un regresso civile, politico e sociale di tale portata. Noi non possiamo restare prigionieri e passivi, mentre le forze conservatrici  avanzano. Non possiamo che ribellarci ad una scuola che viviamo quotidianamente come espressione diretta di questa società, che non ci piace e non ci attira. Per fare questa lotta non abbiamo altro che le nostre idee e la ferma convinzione che esse possano ancora cambiare il mondo. Proprio questa ragione ci spinge a desiderare gambe forti e pensiamo che queste non si possano trovare che nella capacità di partire dal disagio degli studenti in un ottica sindacale e mutualistica. Ad una scuola ormai vetusta vogliamo contrapporre un modello edificato sui colori della creatività e del protagonismo, della didattica partecipata, delle pari opportunità, dell’integrazione attiva nella valorizzazione delle differenze, del diritto allo studio, dei diritti degli studenti, dell'aggregazione e della solidarietà tra pari. Vogliamo ancora una scuola dai colori della pace, dai colori con cui dipingere una società nuova. Crediamo fermamente che un progresso civile, culturale, sociale e materiale sia possibile solo in una forma più ampia di contaminazione dei saperi e di democratizzazione del mondo della conoscenza. Siamo convinti che questa nostra battaglia sia prettamente politica, oltre che civile e culturale, e che debba trovare forza nello scardinare l'ordine delle cose attualmente concepito dall'opinione comune, che troppo spesso considera i saperi come "un lusso". Crediamo che questa nostra battaglia debba trovare cittadinanza nell’ambito di un sindacato degli studenti che sia in grado di guardare al futuro apprezzando e praticando il valore dell’unità e del pluralismo e che sappia tenere al suo interno tutte le diversità del panorama studentesco. Sogniamo una grande casa che però sappia garantire e tutelare il valore del pluralismo e dell’unità attraverso uno spazio politico, che sia inclusivo e trasversale, ampio e partecipato, partiticamente indipendente e finanziariamente trasparente, democraticamente plurale e capace di dare la massima libertà d’azione all’interno, autonomo nella sua elaborazione e nel suo agire politico e in grado di creare collaborazioni politiche paritetiche e sinergiche con tutti quei settori del mondo dell’ associazionismo, del volontariato, dei movimenti sociali e del sindacalismo del lavoro, che scelgano di sostenerlo moralmente, politicamente e materialmente. Dobbiamo ripartire dal radicamento delle pratiche sindacali nei territori, dalla vita aggregativa e dalla realizzazione delle unioni di istituto, dai centri servizi, da una seria politica sugli spazi sociali, dalle vertenze, insomma da tutti quei luoghi di risposta ai bisogni materiali degli studenti. A fronte di tutto ciò oggi ci rendiamo conto del fatto che in Italia effettivamente non esiste almeno nei fatti, un’unica grande organizzazione studentesca unitaria e plurale, che sappia investire in maniera incisiva su quelle che devono essere le reali pratiche del sindacato studentesco. Riteniamo che sia imprescindibile in questo contesto storico costruire oggi una soggettività politica che si faccia promotrice dell’unità del sindacato studentesco e che riesca ad essere una spinta oltre quello che le già presenti organizzazioni nazionali studentesche non sono state in grado di essere. Solo un’associazione unita e plurale, un’associazione in grado di fare tesoro di tutti gli stimoli che emergono dal mondo della scuola e della società può rispondere al forte rumore di niente, oggi imperante.  A logiche solo esclusivamente movimentiste dobbiamo opporre un’idea di associazione forte e incisiva. Questo appello, propositore di una soggettività politica che guarda ad un sindacato unitario, autonomo e trasversale, si vuole rivolgere alla classe dirigente dell'U.d.S. tutta, alla sua base associativa, a chi condivide le esperienze del movimento studentesco, soprattutto agli studenti in generale, ma anche alle organizzazione Rete degli Studenti e Studenti di Sinistra, che di recente hanno mostrato di voler perseguire la strada dell’unità sindacale nel mondo stdentesco. Questo appello è rivolto a tutti coloro che tutti i giorni vivono esperienze di contaminazione politica, i quali rappresentano i "nodi" di quella rete di sentimenti e passioni che caratterizza le nuove generazioni e che deve essere il motore di un nuovo modo di fare politica. Ci appelliamo dunque a voi per continuare a costruire una più grande, unita, plurale, autonoma associazione studentesca di natura sindacale, unico strumento per ritrovare la strada attraverso il deserto che stiamo attraversando. Le nostre idee sono di nuovo in movimento e con loro crediamo ancora che sia possibile cambiare i paradigmi della politica e costruire un altro mondo possibile.

* L’appello è diretto a tutti quei singoli, non importa se aderenti ad un organizzazione o no, che credono nel valore dell’unità del sindacato studentesco.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale